Solo nel momento felice del Viaggio, Pensare ha un Luogo

Il museo archeologico continuerà a vivere • Luoghi Pensanti

Il museo archeologico continuerà a vivere

Famiglie al Museo Leontinoi, per abbattere l’assordante frastuono della non-conoscenza

Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo

Scrivere svegliati e destati da un sogno è sempre stato piuttosto semplice e liberatorio , anche prima di coordinare questo blog.
Eppure la visita di stamani, presso il Museo Archeologico di Lentini, nel corso della quale si sono manifestati gli interessi di una cospicua presenza di bambini e famiglie, ha dato talmente tanti segnali che diventa difficile darsi alla narrazione. Cosa fa notizia? E’ stata un’occasione utile a placare gli animi, smentire le voci pronunciate questa settimana dalla stampa locale in merito ad una possibile chiusura, ciò di cui ci priveremo saranno gli uffici presenti all’interno della struttura museale, che svolgono servizi per l’ente Museo e per il Parco Archeologico Leontinoi.

Un segnale utile a captare che i cittadini tengono gelosamente ai propri Beni Culturali ed alla propria Memoria Storica. Giusto tributare la memoria, specie in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, doveroso per le politiche trovare le risorse per garantire agli abitanti l’accesso all’Eredità dei Padri.

Non possiamo dire che questa esperienza di visita ci ha resi diversi, dimenticando i precedenti,  ma sicuramente ha avviato un processo di cambiamento.
E’ del 26 Novembre 1926 una nota indirizzata al Prof. On.le Paolo Orsi dell’Ispettore onorario dei Monumenti Rosario Santapaola, nella quale venne presentata l’idea-proposta di realizzare un Museo “onde salvare dagli speculatori il nostro patrimonio archeologico”;
fra lo scetticismo generale dimostrarono passione per le proprie idee, capacità e determinazione, volontà di non mollare mai, personaggi come l’allora Sindaco Filadelfo Castro, il Prof. Ciancio, Carlo Lo Presti, Carlo Cicero, il Dott. Bugliarello e, non per ultimo, l’Avv. Alfio Sgalambro. Questo gli esempi di cuo facciamo tesoro per confidare qualche piccola amarezza. La pratica dello Storytelling ci lega per tutta la vita, senza quella volgare confidenza storica che batte la mano sulla spalla informandosi ossequiosa e passando oltre. Oggi c’è da dare una chiara dimostrazione di interesse per il bene comune, specie se storico.

Qui una breve intervista