Solo nel momento felice del Viaggio, Pensare ha un Luogo

Antologia Archivi • Luoghi Pensanti

Artisti in galleria #2

Sacralità e sensualità nella pittura di Salvatore Fiume

Io conservo, di Salvatore, un ricordo vecchio mezzo secolo e più. È il ricordo di un pomeriggio d’estate nel suo primo poverissimo atelier di paese, a Comiso, dove entrambi siamo nati. Su un tavolo s’ammucchiavano libri che sfogliai con mani bambine: un Viaggio in Spagna, illustrato dal Doré; un Paolo Uccello, un Piero della Francesca…doveva esserci una ragione se si trovavano lì…

GESUALDO BUFALINO

da La vampa e la luce

 rev47957(1)-ori (altro…)

L’arte dei “carusi” è Memory of the word

In realtà siamo come il burattinaio, che agisce in maniera non coinvolta, con distacco ma senza esentarsi dall’agire e vivere in modo totale la scenografia che sta rappresentando, solo che.. non lo “sappiamo”!

Il vecchio gergo amoroso "ti ho", "sei mia", riscattava di fatto l'avere e l'annullarsi; questo piccolo capolavoro con cui si faceva fronte alle trappole della vita | #luoghipensanti #igersitalia #sicilia #manliosgalambro #sicily #whatitalyis #justgoshoot #igers #instagramhub #instagramers #verybello #instadaily #instamood #instagood #ig_sicily #igerssiracusa #instahub #instaday #igaddict #vscosicily #worldtravelpics #landscapes #leontinoitinerante #gotourism #minimalmood #rsa_minimal #fratellinapoli #nienteècomesembra #bestsicilyart #catania

A photo posted by Giorgio (@giorgiofranco_s) on

(altro…)

Oracolo Grecia: nascere per (ri)tornare

Ci portiamo la Grecia in testa, soprattutto perché siamo figli di questa civiltà
Salvatore Settis

1610834_10204685822858129_5111366142630488166_n

Per un siciliano poi non dev’esser così difficile, la geografia immaginale abita la Grecia “psichica”. Ce la portiamo dentro, nell’inconscio, fino a desiderarla, quasi come “nostalgia da casa”.

I critici contemporanei o gli stessi operatori turistici non hanno così torto quando vedono il ritorno alla Grecia come un regressivo “desiderio di morte”, come una fuga dai conflitti contemporanei nelle mitologie e nelle speculazioni di un mondo fantastico. Muore il molliccio chiacchiericcio di piazza, lasciando spazio alle emozioni.

Sappiamo bene che “guardar indietro” rende possibile andare avanti, perché il guardare indietro ravviva la fantasia dell’archetipo del fanciullo che è in noi,  il quale è sia il momento dell’inerme debolezza sia il dischiudersi futuro.

(altro…)

In principio era il Kaos. Poi l’ordine: Catania – Porto Empedocle! IMG_4256

(altro…)

Oltre la noncuranza comune, la Madre ha vinto in Europa: Capitale della Cultura nel 2019!

Mater(a)LuoghiPensantiBlog

photo Angelo Facchini

(altro…)

Il frate francescano che perdonò Re Federico IV

C’è il perdono di Dio e quello degli uomini, che quasi mai l’accordano.

Nella religione cattolica dopo la confessione al sacerdote dei propri peccati c’è l’assoluzione dalle proprie colpe e quando questi pronunzia la formula Ego te absolvo a peccatis tuis in nomine Patris et Filii et Spiritus Sancti. Amen ci si riconcilia con Dio attraverso la penitenza, che ripara offese, torti gravi e meno gravi e persino mortali.

(altro…)