Solo nel momento felice del Viaggio, Pensare ha un Luogo

giorgio_franco Archivi - Luoghi Pensanti

Queste Invasioni.. il restauro antropologico [anche] in Sicilia

retro (2)Storicamente il termine humanitas ha avuto due significati ben distinti: il primo risultante dal confronto tra l’uomo e ciò che è meno dell’uomo; il secondo dal confronto tra l’uomo e ciò che è più dell’uomo. Nel primo caso con humanitas s’intende un valore, nel secondo un limite. Non v’è inganno nel dire che ad oggi le Invasioni Digitali sono state la prima forma di invasione della storia ad aver appiattito proprio quel limite, se vogliamo considerare la tecnologia come qualcosa che, pur essendo stata inventata dall’uomo, ha superato persino l’uomo stesso [così è se vi pare]. Il progetto – che ha come obiettivo quello di diffondere la cultura digitale e l’utilizzo degli open data, formare e sensibilizzare le istituzioni all’utilizzo del web e dei social media per la realizzazione di progetti innovati rivolti alla co-creazione di valore culturale oltre che alla promozione e diffusione della cultura – è portato avanti da un gruppo di ragazzi innamorati del nostro Paese che hanno adottato come manifesto “Crediamo che l’Arte diventi Conoscenza quando viene condivisa” [www.invasionidigitali.it/it/il_manifesto.php]. Da questa concezione ambivalente di humanitas, nasce Invasioni Digitali che, più che un movimento, è un contagioso atteggiamento che può definirsi anticorpo dei tanti mali di cui la rete è portatrice; rete che ad oggi è stata accusata luogo di comportamento parassitario e piattaforma priva di misure adatte, sono anche due considerazioni che spesso si utilizzano, banalmente, per definire certi casi. (altro…)

Questa non è solo la storia di un progetto ma anche la storia di un cambio generazionale, un episodio di potenziale promozione della Cultura; Le Invasioni Digitali (qui l’edizione 2013 al Castellaccio di Lentini) hanno dato il via ad un processo di mobilizzazione dell’opinione pubblica a tutti i livelli, perchè la cultura non ha confini nè limiti tra salvaguardia e gestione, ma soprattutto tra valorizzazione e fruizione. Perché questo patrimonio non può rimanere bloccato e blindato ancora per anni.
Votare per questo progetto è già darsi un’opportunità di rinnovamento, clicca l’immagine sottostante e vai al voto! 

InvasioniDigitali

ascl

    archivio storico comunale lentini

A legger il titolo della mostra documentaria – Il Pubblico Panizzo – non è facile indovinare quale sia l’arco cronologico in questione, poiché la memoria di un tempo, in cui la penuria di pane era motivo di sofferenza, sembra riprendere tratti contemporanei ma difficili da cogliere nel momento di insorgenza, nel clic della storia che svolta dalla sudata sobrietà dei padri alla facile globalizzazione dei figli.

(altro…)

retro (2)Nell’ultima domenica d’Aprile Lentini è stata solcata dalle “invasionidigitali“, un ingegnoso progetto ideato e convogliato da Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione nazionale piccoli musei. Trattasi di una rete di eventi organizzati presso luoghi storici e d’arte in tutta la penisola con l’obiettivo di diffondere la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e diffusione del nostro patrimonio culturale.

(altro…)