Solo nel momento felice del Viaggio, Pensare ha un Luogo

invasioni digitali Archivi • Luoghi Pensanti

Lentini, i talenti del progetto Badia Lost and Found nel PROMO firmato da Video 4k Revolution

 Lentini, i talenti del progetto Badia Lost and Found nel PROMO firmato da Video 4k Revolution

 

(altro…)

retro (2)Storicamente il termine humanitas ha avuto due significati ben distinti: il primo risultante dal confronto tra l’uomo e ciò che è meno dell’uomo; il secondo dal confronto tra l’uomo e ciò che è più dell’uomo. Nel primo caso con humanitas s’intende un valore, nel secondo un limite. Non v’è inganno nel dire che ad oggi le Invasioni Digitali sono state la prima forma di invasione della storia ad aver appiattito proprio quel limite, se vogliamo considerare la tecnologia come qualcosa che, pur essendo stata inventata dall’uomo, ha superato persino l’uomo stesso [così è se vi pare]. Il progetto – che ha come obiettivo quello di diffondere la cultura digitale e l’utilizzo degli open data, formare e sensibilizzare le istituzioni all’utilizzo del web e dei social media per la realizzazione di progetti innovati rivolti alla co-creazione di valore culturale oltre che alla promozione e diffusione della cultura – è portato avanti da un gruppo di ragazzi innamorati del nostro Paese che hanno adottato come manifesto “Crediamo che l’Arte diventi Conoscenza quando viene condivisa” [www.invasionidigitali.it/it/il_manifesto.php]. Da questa concezione ambivalente di humanitas, nasce Invasioni Digitali che, più che un movimento, è un contagioso atteggiamento che può definirsi anticorpo dei tanti mali di cui la rete è portatrice; rete che ad oggi è stata accusata luogo di comportamento parassitario e piattaforma priva di misure adatte, sono anche due considerazioni che spesso si utilizzano, banalmente, per definire certi casi. (altro…)