Solo nel momento felice del Viaggio, Pensare ha un Luogo

Teatri, Cultura e Turismo: oltre l'attuale deserto - Luoghi Pensanti

Teatri, Cultura e Turismo: oltre l’attuale deserto

Teatri, Cultura e Turismo sono concetti recenti che identificano abbastanza chiaramente alcune carenze di questioni relative alla vita sociale, al diritto ed al lustro culturale di una regione, a maggior lume se questa fa di nome Sicilia. Nondimeno, quella che oggi  è una condizione esistenziale porta interesse per redigere “una identità da difendere”, può aiutarci a comprendere meglio l’oggetto la mancata candidatura a capitale europea della cultura di una città siciliana, il prossimo “impreparato” Expo 2015, il caso disperato di alcuni Teatri ed Enti Teatrali importanti quale il Bellini di Catania, il Vittorio Emanuele di Messina, l’Orchestra Sinfonica Regionale e l’Inda di Siracusa, quest’ultima impantanata in una disabilità conseguenziale alle accuse dell’Assessore Stancheris.Attraverso l’approccio propositivo si sono posti Domenica 15 Dicembre 2013 i paletti utili ad uscire dal presente, dalla contingenza culturale. Queste, assieme a casi di sviluppo turistico-culturale e di salute ambientale legati a territori come Milazzo, Lentini, Gela, Taormina ed altri centri nostrani, sono state tematiche affrontate al Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo per il convegno di Green Italia “Teatri, Cultura, Turismo: oltre l’attuale deserto“.

oltre l'attuale desertoInterventi di grande spessore, degni del nostro tanto inestimabile quanto discusso patrimonio culturale. Bisognerebbe ricostruire l’immenso valore del “Viaggio in Sicilia” in piena coerenza con il paesaggio che ci circonda, piuttosto che sparare a zero sulle realtà che nell’insieme costituiscono il corredo genetico culturale di un popolo con delle identità ben marcate.  L’identità è un “fenomeno sociale totale” perché continua a convivere sia le storiche e persistenti cause e modalità di produzione di un popolo, sia le percezioni individuali e collettive del fenomeno stesso; questi alcuni concetti sollevati dai relatori e dagli intervenuti in tal pretesto con me: Simona Sanfilippo, Fabio Granata, Roberto Alajmo, Aurelio Angelini, Leandro Jannì, Guido Meli, Carmelo Sardegna, Giuseppe Marano, Beatrice Filangeri, Marco Salerno, Nuria Aguade e Pierluigi Greco.